Image Description

Tipo Gara:

Competitiva
Image Description

Data Evento:

30/01/2022 05:00
30/01/2022 08:00
30/01/2022 09:00
30/01/2022 09:00
Image Description

Luogo:

Castiglion Fiorentino (Arezzo) Toscana
Image Description

Lunghezza:

50.00 km
45.00 km
25.00 km
12.00 km
Image Description

Dislivello:

4000 m
2500 m
1200 m
700 m
Image Description

Punti ITRA:

3
2
0
0

SCADENZA ISCRIZIONE:

30/01/2022

FILE:

PAGAMENTO

Pagamento: Anticipato
Costo: 55 € - 35 € - 20 € - 10 € -
Iban:
Intestazione Bonifico:

CONTATTI

Ronda Ghibellina Trail

Gare Trail 2022

Ronda Ghibellina

29-30 gennaio 2022

Castiglion Fiorentino

Arezzo

Prende il via la gara trail “Ronde Ghibellina” a castiglion Fiorentino (Arezzo) il 29 e 30 gennaio 2022. Inserita nel calendario trail 2022, la Ronde Ghibellina, giunta alla sua 12esima edizione prevede le seguenti distanze:

Ronda Minima – 12 chilometri; D + 700 metri

Ronda Assassina – 25 chilometri; D + 1200 metri

Ronda Ghibellina – 45 chilometri; D + 2500 metri

Ronda Ghibellina Plus – 50 “Miglia”; D + 4000 metri

Situata su un percorso storico, la gara trail Ronde Ghibellina si terrà in pieno inverno, ed in particolare, come sottolineano gli organizzatori, “nei giorni della Merla. Quindi, l’ipotermia è il nemico maggiore da combattere!”. Per questo motivo gli organizzatori hanno reso obbligatorio il seguente materiale per gli atleti:

- Abbigliamento adeguato al periodo e al meteo di giornata.

- Riserva d'acqua minimo 0,5 litri, borraccia o Camelbag

- Giacca impermeabile o simile, adatta a sopportare condizioni di brutto tempo.

- Telefono cellulare sempre acceso (inserire il numero di soccorso dell'organizzazione)

- Lampada frontale (solo per la Sky Night e la Plus)

- Scarpe da trail running.

- Fischietto

- Coperta termica.

Gli organizzatori promettono “di dare un impronta forte, per lasciare un ricordo indelebile di ciò che gli atleti e le loro famiglie assaporeranno attraversando le terre castiglionesi, degustando i suoi cibi e bevendo i suoi vini. Terrazzamenti d'olivi e pregiati vitigni ordinati, saranno i vostri compagni di viaggio, i boschi di quercia, di castagno e di faggio, arricchiti da fresche sorgenti, completeranno il vostro naturale teatro di gara”.

Consci che, nonostante tutti gli sforzi, l’imprevisto è sempre dietro l’angolo, gli organizzatori  confidano “nella validità del progetto, certi di favi ripartire appagati e con il desiderio di ritornare ancora più numerosi. Forse non tutto potrebbe essere perfetto e di questo vi chiediamo scusa fin d’ora; ma se c’è una cosa che possiamo promettere sul nostro onore, è che tutto l’impegno e le nostre capacità saranno al vostro servizio”